www.csbvormsi.it

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Tutti gli articoli Vormsi: Ottobre 2008

Vormsi: Ottobre 2008

E-mail Stampa PDF

Vormsi: Ottobre 2008.

Fabio Franceschini, Marco Panzacchi, Alberto Pellegrini, Luigi Gregori, Paolo Brusa, Stefano Neri, Flavio Cardelli (fotografo)

Il gruppo riunito per la foto di rito

Eccoci alla base di Elle Malle: dopo la consueta festosa cena di incontro, quest’anno in 7, pronti ad uscire nella notte con faro e retino alla ricerca notturna di beccacce,

Le radure erano spesso purtroppo alquanto allagate dalle forti piogge e battute da vento teso da ovest, tanto che l’intera isola era in black out. Nonostante le condizioni avverse tentiamo, trovando varie beccacce ma non sfruttabili. Immancabili i piacevoli incontri con cani procioni, volpi, lepri, cinghiali, caprioli.

Pronti alla cattura

Alla loro prima esperienza c’erano Paolo, Stefano e Flavio.

Gigi Gregori, anche lui esordiente sul Baltico, era già sull’isola da alcuni giorni con il grande maestro Panz, a studiare le foreste e a “battezzare” i suoi giovani setters .

 

Un altro battesimo.

 

Non un rumore nel bosco. Poi ecco…il vento mi porta un’esile onda sonora ben nota al mio orecchio: il campano di Ayla . Proviene dalla mia sinistra a circa 30 metri da me. Eccola, là dietro una betulla spicca il suo collare arancione.

Il battesimo di Ayla

Avvicinandomi sposto l’occhio alla ricerca di Numana e finalmente distinguo bene entrambe. Sono rigide ma pervase da un tremito che mi contagia. Le affianco poi le supero . Il consenso della vecchia sulla giovane pointer è spettacolare. Ayla guida strappa e riblocca . La foto, che immancabilmente verrà mossa per la mia emozione, sta immortalando la prima ferma su beccacce della sua carriera.

Ha 15 mesi, è la sua prima beccaccia. Me lo ripeto tra me e me. La ferma si prolunga nel silenzio, permettendomi altre foto poi l’atteso frullo davanti al cane.

È gioia di soddisfazioni semplici: anche questa pointer ha vissuto il suo battesimo a Vormsi. La giornata prosegue con nuovi incontri ogni 10-15 minuti fino al tramonto. I vecchi cani rinfrescano la loro memoria riaffermando le loro doti. L’esordiente di turno, capisce in quegli incontri il motivo del suo esistere e rapidamente matura.

Ayla

Rientrando con gli amici Fabio e Gigi, sazi di numerosi incontri e soddisfazioni, ricordo altri esordi di nostri cani. Ed ecco Con nel 2004, artefice della scoperta delle potenzialità dell’isola: senza le sue capacità di incontro, in quella prima gita con Pacifici, tutto il Progetto Santuario non ci sarebbe stato. Poi ecco Numana la figlia di Con, oggi ormai esperta allora ancora acerba ma promettente. Poi la precocissima Bora scomparsa precocemente e tragicamente lasciandomi il cuore a brandelli. Ora Ayla oramai avviata. 5 anni di Vormsi e 5 cani tenuti a battesimo tra quei boschi : come faccio a non amare quest’isola!

Da segnalare la ricca calata di beccacce che si sono goduta Gigi con il setter Nero e Marco con il mitico grande Alarico il 28 Ottobre cioè il giorno dopo la nostra partenza, con molti molti incontri che sono sembrati premiare le loro tante ore passate a studiar foreste.

Bisogna assolutamente ricordare la lunga e fruttuosa permanenza di Saverio Cardoni e sua moglie, che ci hanno preceduto di una settimana , con circa venti incontri ed una cattura notturna effettuata dalla signora ! Si trattava della terza volta per Saverio sull’isola a riprova della sua passione e l’aver coinvolto anche sua moglie gli fa ancora è più onore. Un’altra moglie coinvolta dal nostro entusiasmo è stata, negli anni, Sofia Panzacchi che si è recata per lunghi periodi sull’isola sia con Marco che senza ma con care amiche in vacanza un po’ in tutte le stagioni dell’anno,

Ecco lo studio che ci siamo prefissi quest’anno con Marco Panzacchi e Luigi Gregori.

Mappatura delle foreste e del suolo : relazioni con la presenza di beccacce nel periodo di massima frequentazione autunnale sull’Isola di Vormsi”

Studiosi all'opera

 

Enorme il lavoro e direi esemplare la collaborazione tra il forestale Gigi e il geologo Marco: incantati tutti noi nel girar l’isola con questi 2 esperti!

Ho imparato da loro 2 più cose in questi pochi giorni che in tutte le altre volte”, ha confessato il Generale “ Franceschini che si è unito alla loro fatica collaborando con il suo buon umore, la sua saggezza e… la sua buona cucina.

Il lavoro proseguirà in Italia in stretta collaborazione tra noi e speriamo porti a una pubblicazione valida che racchiuda tutte le esperienze accumulate in 5 anni lassù nell’arcipelago estone.

Non ultima notizia riguardo la nostra permanenza, è stata la cordialissima serata con cena tipica, organizzata con le autorità spesso femminili dell’isola e alcuni dei nostri ormai amici cacciatori locali: aringhe, luccio, salsine, zuppe vegetali, dolci preparati dalle donne locali, innaffiato tutto da vino Italiano della vigna di Marco di grande qualità e in gran quantità.

La cena con gli isolani

Siamo anche stati invitati a partecipare alle loro cacce, ma il poco tempo a nostra disposizione e il lavoro da portare avanti ce lo ha purtroppo impedito anche quest’anno.

La Presidentessa dei cacciatori locali Elle Jarv, ha anche preso la parola per darci il ben tornati sull’isola e ringraziarci per gli studi effettuati di cui ha ricevuto gradite copie. Spera di continuare a incontrarci anche in primavera con giornate più luminose lunghe e calde.

Durante la cena, abbiamo tutti insieme ascoltato in silenzio la musica per pianoforte “Ali al folle volo” (Wings to foolish fly), autentico inno dedicato a Vormsi, composta e suonata da mio figlio Alessandro Pellegrini.

ACCIPITER


Il giorno dopo lasciata Vormsi, alla prima schioppettata della mia doppietta, ho avuto la gradita sorpresa di vedermi riportare da Ayla una beccaccia adulta inanellata in Francia. Eravamo in Lituania e sono in stretto contatto con la Dott.ssa Mantovani della “sezione migratori” dell’ INFS per avere notizie sulla esatta località e data della cattura.

 

 

Ultimo aggiornamento Lunedì 11 Aprile 2011 13:10